La nostra storia

IDENTITA’   DELL’ ISTITUTO

L’Istituto Scolastico Cor Jesu, fondato e diretto dalle Apostole del Sacro Cuore di Gesù è una Scuola  cattolica e comprende:

SCUOLA DELL’INFANZIA PARITARIA (con Sez. Primavera)

SCUOLA PRIMARIA PARITARIA

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PARITARIA

LICEO SCIENTIFICO PARITARIO

Dal mese di  maggio 2004 l’Istituto Cor Jesu di Roma ha adottato il Sistema di Gestione per la Qualità in conformità alla norma UNI EN ISO 9001:2000.

Dal 19 maggio 2010 l’Istituto é stato certificato in conformità ai requisiti della normativa  ISO 9001:2008

La scelta dell’Istituto di adottare un Sistema di Gestione per la Qualità è stata mossa dall’esigenza di comprendere e di soddisfare le necessità del cliente, vale a dire, degli alunni e delle loro famiglie secondo le norme della sicurezza, per una formazione culturale e umana che risponda alle Indicazioni ministeriali della didattica e ai valori perenni del Cristianesimo.

Il ruolo centrale viene assunto dagli alunni e dalle loro famiglie per una effettiva collaborazione con la Scuola, non solo nel campo educativo, ma anche nell’orientamento verso le scelte future, nei vari campi di attività lavorativa che la società può offrire.

*    *    *

CONTESTO DEL TERRITORIO E CENNI STORICI DELL’ISTITUTO

 L’Istituto Cor Jesu è situato nel quartiere Esquilino, in via Germano Sommeiller, 38, nei pressi di Porta Maggiore, che collega la zona con Via Casilina, Via Prenestina e Via Tiburtina, nonché con la vicina Via Appia e Tuscolana.

______________

           Le Apostole del Sacro Cuore di Gesù, provenienti dalla Casa Madre di Alessandria, aprirono la loro prima scuola a Roma nell’anno 1914, in Piazza Santa Croce in Gerusalemme n. 30, con lo scopo di educare cristianamente i bambini del quartiere.
L’asilo popolare, completamente gratuito, contava 40 bambini, la scuola elementare 5 alunne.
Nel 1924 le Suore si trasferirono nell’attuale locale, in via Germano Sommeiller n. 38.
La Scuola Elementare, intitolata alla Principessa Giovanna di Savoia, aveva 5 classi, con 120 alunne iscritte, mentre l’Asilo infantile, con quattro sezioni, accoglieva 196 alunni.
L’anno seguente venne aggiunta la classe VI e, dietro richiesta delle mamme, furono accolti i maschietti fino alla classe III. Nel 1938 la scuola elementare ottiene la parifica divenendo “Scuola Elementare Pontificia Parificata” e contemporaneamente si dà vita a quelle che in seguito saranno chiamate Scuola Media ed Istituto Magistrale “Mons. Giovanni Poli” in ricordo del primo preside.

Nel 1969, l’intero complesso scolastico viene denominato “Cor Jesu”.

Nel 1990 l’Istituto Magistrale viene trasformato nell’attuale Liceo Scientifico, con D.M. 27/02/1991.

Nell’anno 2001 tutti i gradi di scuola dell’Istituto scolastico Cor Jesu ottengono la parità.

 

ARCHEOLOGIA DELLA  ZONA

L’Esquilino (Exquiliae  dalla quarta regio della città serviana) si estende dal Cispius alla zona di Porta Maggiore e del “Palazzo Sessorio”. Questo grande quartiere, frequentato da età antichissima, come testimoniato dalla necropoli dell’Età del Ferro (VIII sec a.C), fu incluso nella città da Servio Tullio che vi costruì la sua dimora e ne fortificò il lato orientale.

Presso le pendici della collina si addensavano abitazioni popolari mentre sulle sommità vi erano ricche dimore. Sul colle Oppio si estendeva, con i suoi giardini, la villa di Mecenate passata alla sua morte, all’Imperatore Augusto prima, a Tiberio poi e, infine, a Nerone che la collegò con il Palatino tramite la costruzione della Domus Transitoria.

Sull’Esquilino i monumenti di carattere pubblico erano esigui, la maggior parte aveva funzione utilitaria come il Macellum Liviae (mercato alimentare, fuori della Porta Esquilina) le Terme di Tito e Traiano oltre a diversi bagni e ninfei.

Poco numerosi erano i templi (di Diana, della Fortuna Virgo, di Giunone Licina, di Minerva Medica) per lo più a carattere popolare come testimoniato dalla presenza di culti orientali (tempio di celestis Tanit punica – e Bellona -Isis e Serapis egiziana).

Tra i resti archeologici prossimi all’Istituto “Cor Jesu” si annoverano: l’attuale Porta Maggiore costituita da due arcate dell’acquedotto Claudio (Acqua Claudia e Anio Novus 52 d.C.) che monumentalizzate, a cavallo dell’intersezione tra via Labicana e Prenestina, divennero una Porta inserita nelle Mura Aureliane; il sepolcro di Marco Virgilio Eurisiace, fornaio appaltatore (fornitore dello Stato) e apparitore (subalterno di qualche magistrato); la Basilica sotterranea detta “Neopitagorica”, posta al di sotto dei binari, con incerta funzione di basilica funeraria, ninfeo o tempio neopitagorico (con pavimenti a mosaico e stucchi decorati); le Terme Eleniane (c/o Porta Maggiore) testimoniate dai resti delle 12 concamerazioni della cisterna; l’anfiteatro Castrense (a destra di S. Croce in Gerusalemme) di epoca serviana, successivamente incluso a scopi difensivi nelle Mura Aureliane; il Circo Variano, dalla famiglia di Elagabalo Varius, riconosciuto a nord del palazzo Sessorio, misurante m 565 x 125.

Di particolare interesse storico archeologico è l’attuale Basilica di S. Croce in Gerusalemme (frutto di una radicale trasformazione settecentesca) costruita sulla vasta sala rettangolare di una villa imperiale detta “Palazzo Sessorio” costruita da Settimio Severo ed Elagabalo e riutilizzata durante il IV secolo da S. Elena come dimora e, successivamente, trasformata da Costantino in basilica cristiana (Liber Pontificalis).

 

*    *    *

Dove siamo

Click to open a larger map

Newsletter
Puoi anche iscriverti a liste specifiche:
Certificato Qualità ISO 9001
logo studiaonline

Istituto scolastico "Cor Jesu" Via Germano Sommeiller 38, 00185 Roma Tel. 06772656 P.iva 01066211002 Cod. fisc. 02500250580

Copyright © 2013 www.studiaonline.net All Rights Reserved.